Download http://bigtheme.net/joomla Free Templates Joomla! 3
Home / News / Solennità patronale di S. Adamo Abate [31 maggio- 3 giugno 2016]

Solennità patronale di S. Adamo Abate [31 maggio- 3 giugno 2016]

Gesù Cristo è il volto della misericordia del Padre. Il mistero della fede cristiana sembra trovare in questa parola la sua sintesi. Essa è divenuta viva, visibile e ha raggiunto il suo culmine in Gesù di Nazareth. Il Padre, « ricco di misericordia » (Ef 2,4), dopo aver rivelato il suo nome a Mosè come « Dio misericordioso e pietoso, lento all’ira e ricco di amore e di fedeltà » (Es 34,6), non ha cessato di far conoscere in vari modi e in tanti momenti della storia la sua natura divina. Nella « pienezza del tempo » (Gal 4,4), quando tutto era disposto secondo il suo piano di salvezza, Egli mandò suo Figlio nato dalla Vergine Maria per rivelare a noi in modo definitivo il suo amore. Chi vede Lui vede il Padre (cfr Gv 14,9). Gesù di Nazareth con la sua parola, con i suoi gesti e con tutta la sua persona  rivela la misericordia di Dio.” Sono queste le parole di papa Francesco all’inizio della Bolla di indizione dell’Anno Santo della Misericordia,(iniziato l’08 dicembre 2015 e si chiude il 20 novembre Solennità di Cristo Re dell’Universo) anno in cui ogni cristiano è invitato a fare “esperienza viva –continua il papa- della vicinanza del Padre, quasi a voler toccare con mano la sua tenerezza, perché la fede di ogni credente si rinvigorisca e così la testimonianza diventi sempre più efficace”. L’Anno Santo porta con se il riferimento all’indulgenza: il perdono di Dio per i nostri peccati non conosce confini, lasciarsi riconciliare con Dio è possibile attraverso il ministero pasquale e la mediazione della Chiesa. Dio è sempre disponibile al perdono e non si stanca mai di offrirlo in maniera sempre nuova ed inaspettata”.

Ogni festa patronale, quest’anno, è momento per accogliere il dono dell’indulgenza, la grazia della vita piena di Dio che ci concede il perdono dei peccati e la remissione della pena ad essi legata. Come? Seguendo le disposizioni di sempre : Confessione, partecipazione all’Eucarestia, professione della fede (recita del credo),pregare secondo le intenzioni del papa e attraversare la porta Santa. Le 14 opere di misericordia corporale e spirituali sono tutte porte sante, basta viverne una o attraversare quelle che il nostro vescovo ha aperto nella diocesi e che troviamo indicate in Chiesa madre.

Accogliamo dunque l’invito del papa a tornare nella comunione piena con Dio, camminiamo seguendo il Figlio suo Cristo Gesù come sant’Adamo e tutti i santi ci testimoniano, perché in Dio c’è vita e gioia piena!  Buona festa!

Don Gianfranco e don Daniele


Consultazione e informazioni sul programma della solennità di S. Adamo Abate: www.guglionesi.com/santadamo2016

Clicca sul link per la VERSIONE PDF DEL LIBRETTO-PROGRAMMA

 

About Parrocchia S. Maria Maggiore

Leggi anche

17a Domenica del Tempo Ordinario Anno C

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X